venerdì, 28 gennaio 2022

Indennità Integrativa Speciale: computo con servizio inferiore a due anni

Tar Toscana, Sezione I^, sentenza 22 marzo 2004 n° 823

 

In tema di indennità integrativa speciale, la sentenza del T.A.R. affronta, sotto il profitto del diritto e della misura, la delicata questione della riliquidazione per servizio prestato successivamente alla prima corresponsione. Il collegio giudicante ritiene che non vi siano dubbi nell'applicare, nella fattispecie, ai fini del diritto l'articolo 41, comma II° del D.P.R. 1092/73 che testualmente cita "Nel caso in cui il dipendente sia trattenuto o richiamato in servizio senza soluzione di continuità e con percezione degli assegni di attività, l'iscrizione prosegue per tutto il periodo di trattenimento o di richiamo."
Per quanto attiene la misura della riliquidazione della indennità di buonuscita, la costante giurisprudenza in materia motiva l'infondatezza del ricorso.

(Adalberto Ludovico De Grigiis)
Allegato: FI_200400823_SE.doc
Invia per email

LaPrevidenza.it, 22/03/2004

ANGELA LACARBONARA
mini sito

Via Rizzoli N.7, 40125, Bologna (BO)

Cellulare:

3490089280

Professione:

Avvocato

Aree di attività:

Diritto del lavoro, Diritto previdenziale

VERONICA ALVISI
mini sito

Piazza Gramsci N. 4, 40026, Imola (BO)

Cellulare:

3495660326

Professione:

Avvocato

Aree di attività:

Diritto civile e diritto del lavoro/previdenza